Interrogazione nr. d'ordine 640

Logo Verde Progressista   Gianfranco Bettin
Nr. d'ordine: 640
Data pubblicazione: 20-09-2022
Data scadenza: 20-10-2022
Proponente: Gianfranco Bettin
Altri firmatari: Gianluca Trabucco
Referente: Sindaco Luigi Brugnaro (dal 23-09-2022 Assessore Sebastiano Costalonga)
Tipo risposta richiesta: scritta
Oggetto: Quale futuro per gli alloggi e i negozi Ater presenti al Lido nel nucleo originale del cosiddetto quartiere “Città Giardino”
Tipo di risposta richiesto: scritta
 

Vista:

- l'interrogazione sulle case Ater di Città Giardino votata all'unanimità nella seduta del consiglio di Municipalità Lido Pellestrina del 13 settembre 2022, che si allega in copia.

Considerato che:

- il complesso edilizio, corrispondente al nucleo originale della cosiddetta “Città Giardino” del Lido di Venezia, composto da 36 edifici, veniva edificato più di cento anni fa su progetto proposto da Nicolò Spada, lo stesso imprenditore dell'Excelsior, e successivamente assegnato dal Comune di Venezia all'Istituto Autonomo per le Case Popolari, mantiene ancora oggi una propria identità urbanistica e sociale all’interno dell'isola;

- il Lido di Venezia è un'isola che, nonostante una fortissima crescita edilizia e una rilevante capacità attrattiva del turismo, si è impoverita scendendo dagli oltre 20.000 abitanti del 1950 a meno di 16.000 abitanti attuali;

- a fronte della segnalazioni sulla consistente presenza di alloggi e negozi vuoti che marcano un degrado generale della zona (e convivono con un continuo impoverimento delle sue aree verdi) il presidente dell'Ater di Venezia, Fabio Nordio, intervistato di recente dalla stampa locale ha ammesso che per quanto riguarda le proprietà dell'Ente da lui presieduto, vi sono 36 alloggi non assegnati che solo per 5 è prevista una nuova assegnazione, che per 2 sono in fase di programmazione interventi di riqualificazione;

- per 26 alloggi non assegnati parrebbe non siano a disposizione della proprietà le risorse per effettuare gli interventi di restauro e/o manutenzione straordinaria e si spera nel futuribile esito di un piano delle alienazioni dagli esiti aleatori e dalle tempistiche incerte. Nel frattempo quelle case continuano a degradarsi.

Ritenuto:

- essere fondamentale restituire residenzialità stabile a prezzi calmierati ad una realtà come quella del Lido di Venezia segnata, nel bene e nel male, da una intensa vocazione turistica, prevalentemente stagionale. 

Tutto ciò premesso  

si interroga il Sindaco e la Giunta Comunale  

per sapere:

• se intende rispondere tempestivamente all'interrogazione della Municipalità di Lido-Pellestrina PG 2022/410340 del 14 settembre 2022  e se intende informare della sua risposta il Consiglio Comunale;

• se intende intervenire presso la Regione Veneto affinchè eroghi all'Ater di Venezia un contributo straordinario (ci permettiamo di sottolineare trattasi di importi assolutamente modesti all'interno del bilancio regionale), che permetta di far uscire da uno stato di degrado un luogo importante che testimonia la trasformazione urbana del Lido di Venezia all'inizio del novecento.

Gianfranco Bettin

Gianluca Trabucco

Allegati: allegato 1

 
Interrogazione in formato pdf
11-10-2022
Risposta
23-09-2022
Delega
Torna indietro

Continuando a navigare questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra Cookie Policy