Interrogazione nr. d'ordine 379

Logo Terra e Acqua 2020   Marco Gasparinetti
Nr. d'ordine: 379
Data pubblicazione: 07-09-2021
Data scadenza: 07-10-2021
Proponente: Marco Gasparinetti
Referente: Assessore Paola Mar
Tipo risposta richiesta: scritta
Oggetto: Motoscafi di servizio in dotazione al Comune di Venezia
Tipo di risposta richiesto: scritta
 

Premesso che:

con richiesta protocollata l’11 agosto, veniva da me richiesto un accesso agli atti sull’utilizzo dei motoscafi di servizio in forza al Comune di Venezia nei tre mesi precedenti alla data della richiesta;

dalle risultanze dell’accesso agli atti, con le rare eccezioni individuali che sono oggetto della presente interrogazione, emerge un utilizzo della flotta complessivamente oculato e conforme alla diligenza del buon padre di famiglia;

Considerato tuttavia che:

un singolo assessore in carica risulta aver chiesto e ottenuto il motoscafo di servizio per un totale superiore a 140 viaggi nei 3 mesi coperti dall’accesso agli atti (148 tragitti, dal 10 maggio al 10 agosto), con fermate intermedie che a volta sembrerebbero “prima facie” non riconducibili ad esigenze istituzionali o di servizio;

a titolo meramente esemplificativo, in data 14 luglio risultano dal medesimo effettuati ben tre tragitti: “Lido Bacini sede” dalle 8.15 alle  9.15, “sede Tessera Tronchetto sede” dalle 9.30 alle 10.55  e “sede Aeroporto Lido sede” dalle 16.25 alle 17.20;

in alcune circostanze, il motoscafo di servizio è stato utilizzato da persone che “prima facie” non avevano titolo per richiederlo, e per tragitti anche lunghi (piazzale Roma – Pellestrina, a titolo esemplificativo); in altri casi, singoli consiglieri di maggioranza ne hanno fatto uso in circostanze non riconducibili ad alcun Consiglio comunale o commissione, le cui sedute peraltro si sono sempre svolte a distanza nel periodo considerato;

SI INTERROGA il Sindaco per sapere:

se ritenga che i 148 tragitti in tre mesi, da parte di un singolo assessore, siano stati tutti e sempre giustificati da esigenze di servizio;

se si intenda mettere mano alla delibera di Giunta che disciplina l’utilizzo dei motoscafi di servizio, in quanto caratterizzata da eccessiva genericità e quindi astrattamente idonea a incoraggiare un ricorso eccessivamente discrezionale o arbitrario a tali mezzi di trasporto, ingenerando situazioni di privilegio individuale non rapportate ad alcuna esigenza di servizio;

a quale titolo e per quale finalità, nella giornata del 2 agosto scorso, il motoscafo di servizio è stato messo a disposizione di non meglio identificato “Chisso” per il tragitto da piazzale Roma a Pellestrina.

Marco Gasparinetti 

Marco Gasparinetti


 
Interrogazione in formato pdf
Torna indietro

Continuando a navigare questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra Cookie Policy