Interrogazione nr. d'ordine 362

Logo Partito Democratico   Paolo Ticozzi
Nr. d'ordine: 362
Data pubblicazione: 14-08-2021
Data scadenza: 22-09-2021 (pre sospensione termini 13-09-2021)
Proponente: Paolo Ticozzi
Altri firmatari: Monica Sambo, Alessandro Baglioni, Pier Paolo Baretta, Alberto Fantuzzo, Emanuele Rosteghin, Giuseppe Saccà, Emanuela Zanatta
Referente: Assessore Laura Besio
Tipo risposta richiesta: in Commissione
Assemblea competente: X Commissione
Oggetto: Matrimoni e unioni civili all’aperto solo per i ricchi? Istituiamo nuove location per queste celebrazioni sia all’aperto sia al chiuso (con sale che abbiano una buona capienza anche in periodo pandemico)
Tipo di risposta richiesto: in Commissione
 

Premesso che:

  • i matrimoni e le unioni civili sono atti solenni che devono essere celebrati presso una casa comunale, tranne in casi di infermità o gravi impedimenti di una delle due persone della coppia;
     
  • ogni comune italiano destina usualmente appositi ambienti per dette celebrazioni civili;
     

considerato che:

  • matrimonio e unione civili sono momenti estremamente importanti per i loro protagonisti, e di norma questi li vogliono condividere con la comunità dei propri familiari, amici e conoscenti;
     
  • il settore dell’organizzazione dei matrimoni e di tutti i servizi connessi ha subito una drastica riduzione dei fatturati durante il periodo pandemico per l’impossibilità di organizzare eventi e per le restrizioni dovute al perdurare della pandemia;
     
  • il Comune di Venezia nel proprio sito istituzionale ha una pagina “Sposarsi a Venezia” https://www.comune.venezia.it/it/content/sposarsi-venezia e una pagina “Unioni civili” https://www.comune.venezia.it/it/content/unioni-civili che rimandano entrambi alla pagina “Guarda le sale” https://www.comune.venezia.it/it/content/le-sale-matrimonio in cui sono presenti i link solo alle pagine con descrizioni di sole tre sale: Sala Palazzo Cavalli di Venezia, Sala Cuoi d’oro di Venezia, Sala Palazzo della Provvederia di Mestre;
  • nella pagina di prenotazione per il matrimonio tra i luoghi di celebrazione del matrimonio compaiono i seguenti luoghi, dei quali nella pagina “Guarda le sale” non vi è nessuna descrizione immagine o descrizione nel sito:
    • VENEZIA - PALAZZO CAVALLI
    • VENEZIA - Sala Cuoi d’oro di CA’ Vendramin Calergi
    • MESTRE - PALAZZO della PROVVEDERIA
    • MARGHERA
    • LIDO DI VENEZIA
    • PELLESTRINA
    • BURANO
    • FAVARO VENETO
    • ZELARINO
    • CHIRIGNAGO
       
  • a specifica richiesta del sottoscritto l’ufficio competente del comune ha indicato gli spazi utilizzabili per i matrimoni le seguenti sale con relative capienze in condizioni normali e nelle attuali condizioni pandemiche:
    • Palazzo Cavalli 60 20
    • Ca’ Vendramin - Sala Cuoi d’oro 60 20
    • Ca’ Vendramin - Giardino Reale 150 120
    • Palazzo della Provvederia – Mestre 50 20
    • Marghera 30 13
    • Lido 99 47
    • Pellestrina 30 13
    • Burano 6 4
    • Favaro V.to 50 20
    • Zelarino 50 20
    • Chirignago 50 20
       
  • i costi per chi richiede la celebrazione sono indipendenti dalla location tranne che per Ca’ Vendramin in cui è previsto un costo onnicomprensivo di 5.000 €;
     
  • i costi per i matrimoni e le unioni civili per tutte le altre location sono differenziati a seconda della residenza o meno in Comune, dell’essere cittadini comunitari o extracomunitari e del giorno e orario del matrimonio e dal fatto che la richiesta venga fatta online o in presenza e vanno dalla gratuità durante l’orario di servizio per i residenti nel Comune di Venezia ai 3.500€ / 4.200 € per i cittadini non comunitari fuori orario di servizio in giorni festivi (per i locali a parità di condizioni il costo è tra i 700 € / 750 €.

 

considerato inoltre che:

  • l’unica location all’aperto attualmente utilizzabile è quella del Giardino Reale di Ca’ Vendramin, che comporta un costo di ben 5.000 € per tutte le coppie indipendentemente dalla residenza, nazionalità e orario;
     
  • l’attuale capienza massima delle sale, data la condizione pandemica, è di al più 20 persone se non si considerano Ca’ Vendramin, che ha un costo non paragonabile alle altre, e quella del Lido, che per parte della cittadinanza risulta scomoda da raggiungere;
     
  • con apposita delibera di giunta si possono designare altre sedi per la casa comunale, come avvenuto seppur per altro scopo con Deliberazione n.171 del 22 luglio 2021 della GIUNTA COMUNALE con Oggetto: Designazione a Casa Comunale per deposito e consegna atti di accertamento e riscossione TARI di due sedi Veritas a Marghera e a Venezia;
     
  • il Comune di Venezia dispone di luoghi con spazi all’aperto che ben si adatterebbero alla celebrazione di matrimoni quali a titolo di esempio non esaustivo: parco di Villa Franchin, parco di villa Querini, giardini di Sant’Elena e all’interno dei parchi delle ville Franchin e Querini sono già presenti uffici comunali;
     

ritenuto che:

  • sia opportuno che il Comune di Venezia offra anche location all’aperto alle coppie che intendono sposarsi o unirsi civilmente nel suo territorio, oltre al Giardino Reale di Ca’ Vendramin;
     
  • il sito del Comune di Venezia debba offrire una piena informazione sulle sale utilizzabili per i matrimoni e le unioni civili comprese le capienze;
     
  • sale al chiuso più grandi permetterebbero una partecipazione di un maggior numero di persone alle cerimonie;
     
  • location all’aperto permetterebbero anche nell’attuale condizione pandemica una partecipazione di un maggior numero di persone alle cerimonie;
     
  • matrimoni e unioni civili soprattutto di cittadini stranieri comportano entrate per le casse del comune;
     
  • la presenza di altre location all’aperto oltre il Giardino Reale di Ca’ Vendramin permetterebbe al Comune di Venezia di attrarre ulteriori coppie che desiderano sposarsi all’aperto con giovamento;

 

Tutto ciò premesso e considerato, si interrogano il sindaco e gli assessori competenti per materia:

 

  • per conoscere i dati relativi al numero di matrimoni almeno degli ultimi 5 anni divisi per relative tariffazioni;
     
  • per sapere se intendano trovare altre sale pubbliche con maggiore capienza da utilizzare per dette celebrazioni, soprattutto in questo periodo pandemico, ed eventualmente designarle come sedi della casa comunale;
     
  • per sapere se possano trovarsi d’accordo con la proposta designare a casa comunale degli spazi pubblici con aree all’aperto dove poter celebrare matrimoni en plein air;
     
  • per sapere se intendano designare come sede della casa comunale almeno uno spazio per municipalità in cui si possano celebrare matrimoni e unioni civili all’aperto, eventualmente anche sentite le municipalità per l’individuazione degli spazi stessi;
     
  • se intendano far inserire sull’apposita sezione del sito ulteriori pagine con descrizioni, immagini e capienze anche per le altre sedi della casa comunale designate alle celebrazioni di matrimoni e unioni civili.
Paolo Ticozzi

Monica Sambo
Alessandro Baglioni
Pier Paolo Baretta
Alberto Fantuzzo
Emanuele Rosteghin
Giuseppe Saccà
Emanuela Zanatta

 
Interrogazione in formato pdf
30-06-2022
Verbale commissione consiliare
08-08-2021
Sospensione termini

Sospensione dei termini di scadenza per interruzione dei lavori dal 09-08-2021 al 22-08-2021 ai sensi dell'art. 35 del Regolamento del Consiglio Comunale.

Torna indietro

Continuando a navigare questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra Cookie Policy