Mozione nr. d'ordine 203

Logo Lega Salvini - Liga Veneta   Nicola Gervasutti
Nr. d'ordine: 203
Data pubblicazione: 07-04-2021
Proponente: Nicola Gervasutti
Altri firmatari: Alex Bazzaro, Riccardo Brunello, Giovanni Giusto, Paolo Tagliapietra, Alessio De Rossi, Deborah Onisto, Maika Canton, Barbara Casarin, Paolino D'Anna, Emmanuele Muresu, Giorgia Pea, Silvia Peruzzo Meggetto, Aldo Reato, Francesca Rogliani, Paolo Romor, Alessandro Scarpa, Chiara Visentin, Francesco Zingarlini
Assemblea competente: Consiglio comunale
Oggetto: Recupero e valorizzazione del complesso monumentale ex Caserma 'Pepe e Bellemo'
 

Premesso che

l'ex caserma Pepe e Bellemo, durante la Repubblica di Venezia era conosciuta come Palazzo dei Soldati o quartiere generale dei fanti da mar, oggi Reggimento Lagunari ‘Serenissima’ (unico reparto di fanteria d’assalto anfibio dell’Esercito Italiano) ed è stata costruita nel 1591 per permettere l’accasermamento e l’acquartieramento delle truppe in tempo di pace;

è stata progressivamente ridimensionata delle sue funzioni militari fino alla definitiva chiusura nel 1999;

si trova in uno stato di abbandono e rovina che ne pregiudica la stabilità statica, per la quale è necessario intervenire urgentemente alla messa in sicurezza;

considerato che

le priorità dell’Amministrazione Comunale sono:

  • la riqualificazione urbanistica e ambientale con la riconversione funzionale di aree urbanizzate, parzialmente o totalmente dismesse, favorendo l'insediamento di funzioni residenziali, produttive, commerciali e terziarie;
  • la rivitalizzazione del tessuto socioeconomico delle isole lagunari, attraverso il recupero delle attività tradizionali legate all'artigianato, alla pesca e all'agricoltura e la promozione di attività compatibili e di forme di accoglienza turistica diffusa alternative;

considerato anche che

è necessario valorizzare e riconoscere gli spazi, luoghi, beni immobili e mobili, di strumenti di lavoro e oggetti nonché il patrimonio immateriale quali i saperi, le tecniche, le competenze, le pratiche locali, i dialetti, i canti, le feste e le tradizioni enogastronomiche costituiscono testimonianza della cultura, attraverso attività di ricerca, acquisizione, catalogazione, riuso e manutenzione, anche in collaborazione con il sistema dei musei del Veneto;

promuovere la ricerca, l’individuazione e la definizione di percorsi nel territorio considerato, finalizzati alla visita e alla comprensione di ambienti naturali e culturali caratteristici;

coinvolgere le comunità, delle istituzioni culturali, della scuola, delle università e dei centri di ricerca, delle Pro Loco e di altre forme associative, nonché di soggetti imprenditoriali locali, nella cooperazione alla progettazione e alla gestione delle attività con lo scopo di valorizzare il patrimonio culturale;

ricostruire i contesti storici, sociali e culturali al fine di mantenere o recuperare le attività tradizionali locali (laboratori artigianali) presenti nel territorio che possano creare occasioni d’impiego e produrre beni o servizi;

preso atto che

con nota del 31 marzo 2021 l’Agenzia del Demanio comunica all’Amministrazione comunale l’archiviazione, con esito negativo, del procedimento di trasferimento dei beni di interesse storico-artistico ai sensi dell’art. 5 co. 5 d.lgs. n. 85/2010 (c.d. Federalismo Culturale) precedentemente avviato con apposita istanza;

impegna il Sindaco e la giunta a:

avviare un nuovo procedimento amministrativo per acquisire il complesso monumentale dell’ex Caserma Pepe e Bellemo nel rispetto delle indicazioni esplicitate con apposita nota dall’Agenzia del Demanio e del MiBACT;

definire partnership pubblico\private, in osservanza delle norme di cui al federalismo demaniale culturale che portino al recupero strutturale e alla valorizzazione nonché alla piena fruibilità pubblica del suddetto complesso;

coordinare uno sviluppo complessivo, in collaborazione con enti e istituzioni interessati, volte alla tutela ambientale e conservazione architettonica della caserma Pepe.

Nicola Gervasutti

Alex Bazzaro
Riccardo Brunello
Giovanni Giusto
Paolo Tagliapietra
Alessio De Rossi
Deborah Onisto
Maika Canton
Barbara Casarin
Paolino D'Anna
Emmanuele Muresu
Giorgia Pea
Silvia Peruzzo Meggetto
Aldo Reato
Francesca Rogliani
Paolo Romor
Alessandro Scarpa
Chiara Visentin
Francesco Zingarlini

 
Mozione in formato pdf
Torna indietro

Continuando a navigare questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra Cookie Policy