Mozione nr. d'ordine 184

Logo Luigi Brugnaro Sindaco   Chiara Visentin
Nr. d'ordine: 184
Data pubblicazione: 18-02-2021
Proponente: Chiara Visentin
Altri firmatari: Emmanuele Muresu, Francesca Rogliani, Alessandro Scarpa, Matteo Senno, Barbara Casarin, Enrico Gavagnin, Paolo Romor, Silvia Peruzzo Meggetto, Giorgia Pea, Paolino D'Anna, Alessio De Rossi, Riccardo Brunello, Deborah Onisto
Assemblea competente: Consiglio comunale
Oggetto: Mozione collegata alla proposta di deliberazione P.D.1003/2021: Variante al Piano degli Interventi n. 75, ai sensi dell’art. 18 della Legge Regionale Veneto n. 11/2004 per la realizzazione della Questura nell’area dell’ex scuola Monteverdi” in via Ulloa a Marghera
 

Premesso che

  • in data 12 dicembre 2018 è stato firmato un Protocollo di Intesa tra Ministero dell’Interno-Comune di Venezia-Agenzia del Demanio-Città Metropolitana di Venezia avente la seguente finalità secondo quanto riportato all’art 2 dello stesso: “avviare un rapporto di collaborazione istituzionale, […] ,finalizzato alla razionalizzazione e riallocazione degli Uffici della Polizia nel Comune di Venezia, con la conseguente ripartizione sia nel centro storico che nella terraferma veneziana degli interventi di pronto soccorso e dei servizi alla cittadinanza che la Polizia di Stato ha come competenza e dovere istituzionale. Il Protocollo di intesa costituisce, pertanto, linea di indirizzo per l’abbattimento delle locazioni passive e la riqualificazione urbanistica del tessuto urbano della Città di Venezia in ambito Metropolitano”.
  • tale Protocollo in particolare risponde all’esigenza espressa dalla Questura di Venezia di reperire nella terraferma del Comune di Venezia un presidio idoneo a soddisfare le esigenze del Corpo di Polizia e in grado di rispondere alle emergenze sociali e di sicurezza di Venezia-Mestre e Venezia-Marghera e che tale presidio è stato individuato nell’area dove insisteva l’immobile ex Scuola Monteverdi sito in Venezia Marghera Via Ulloa demolito dal Comune di Venezia per motivi di urgenza e pubblica sicurezza.
  • la realizzazione della nuova Questura nell’area sopra indicata è rispondente agli interessi della comunità locale perché consente di presidiare un’area attualmente degradata ubicata peraltro in un punto strategicamente rilevante di Marghera ed è coerente con le strategie dell’Amministrazione Comunale di promuovere “azioni di recupero, di rigenerazione e di densificazione dei tessuti urbani degradati nella città già costruita, in attuazione delle politiche di contenimento del consumo del suolo e di miglioramento della qualità urbana e ambientale”

Premesso inoltre che

  • In data odierna è stata approvata la proposta di Deliberazione n. 2021/1003 /avente ad oggetto: Variante al Piano degli Interventi n. 75, ai sensi dell’art. 18 della Legge Regionale Veneto n. 11/2004 per la realizzazione della Questura nell’area dell’ex scuola Monteverdi in via Ulloa a Marghera-Adozione; tale variante urbanistica, stralciando la destinazione di spazio pubblico attrezzato e pista ciclopedonale, rende l’intera area urbanisticamente idonea a realizzare la nuova Questura, dando corso di fatto agli atti preliminari per l’avvio dell’intero progetto.

Considerato che

  • Sempre ai fini di un maggior presidio del territorio è già in fase avanzata di realizzazione la nuova Caserma dei Carabinieri al Tronchetto;

Preso infine atto che

  • come da Protocollo più sopra richiamato una volta realizzata la nuova Questura il Ministerio dell’Interno rilascerà i seguenti immobili
    • Sede distaccata della Questura sita in Marghera Via Nicolodi civ. 21 bene appartenente   al Patrimonio indisponibile dello Stato
    • Commissariato di Marghera Via Cosenz civ. 11 immobile in comodato d’uso dal Comune di Venezia
    • Commissariato di Mestre Via Ca’ Rossa c. 5 immobile in locazione passiva dalla Città Metropolitana di Venezia
    • Uffici Immigrazione della Prefettura di Venezia siti in Venezia San Marco 2661 e Marghera Via Mameli 39

Tutto ciò considerato, si impegna il Sindaco e la Giunta:

  • a fare, per quanto di loro competenza, tutto il necessario affinché l’operazione di realizzazione della nuova Questura possa avvenire nei tempi più rapidi possibili;
  • a continuare, allo stesso tempo, il confronto e il dialogo costruttivo con i proprietari degli immobili che verranno rilasciati e le istituzioni deputate alla sicurezza della nostra città affinché sugli stessi immobili siano programmate e riprogettate delle destinazioni d’uso di interesse per la città onde evitare che gli stessi possano essere in un futuro oggetto di abbandono, degrado, utilizzi impropri con rischio per la sicurezza dei residenti;
  • a proseguire il un percorso di ricucitura e riqualificazione di tutto l’asse da Piazza Mercato a Marghera al centro di Mestre, che passa anche attraverso la rigenerazione dell’area di via Ulloa, con un’area verde pubblica di 30 mila mq, e la costruzione di una piastra pedonale sopra i binari di collegamento con la stazione di Mestre.
Chiara Visentin

Emmanuele Muresu
Francesca Rogliani
Alessandro Scarpa
Matteo Senno
Barbara Casarin
Enrico Gavagnin
Paolo Romor
Silvia Peruzzo Meggetto
Giorgia Pea
Paolino D'Anna
Alessio De Rossi
Riccardo Brunello
Deborah Onisto

 
Mozione in formato pdf
19-02-2021
Esito
Torna indietro

Continuando a navigare questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra Cookie Policy