Mozione nr. d'ordine 88

Logo Partito Democratico   Paolo Ticozzi
Nr. d'ordine: 88
Data pubblicazione: 14-12-2020
Proponente: Paolo Ticozzi
Altri firmatari: Giuseppe Saccà, Monica Sambo, Alessandro Baglioni, Pier Paolo Baretta, Alberto Fantuzzo, Emanuele Rosteghin, Emanuela Zanatta, Gianfranco Bettin, Cecilia Tonon, Sara Visman, Giovanni Andrea Martini
Assemblea competente: Consiglio comunale
Oggetto: Verità e giustizia per Giulio Regeni e libertà per Patrick George Zaki
 


Considerato che:

- Giulio Regeni, ricercatore italiano dell’Università di Cambridge Giulio Regeni, è stato ritrovato senza vita il 3 febbraio 2016 presso Giza in Egitto con orribili segni di tortura e morte violenta;

visto che:

- da allora il governo egiziano è stato reticente nella collaborazione alle indagini italiane prodigandosi per di più in depistaggi;

- Patrick George Zaki, studente dell’università di Bologna, è detenuto cautelarmente nelle carceri egiziane dal 7 febbraio 2020 senza motivazioni;

dato atto che:

- la procura di Roma ha ufficialmente incriminato quattro agenti della National Security Agency, i servizi segreti egiziani, per il rapimento e l’omicidio di Giulio Regeni;

- lo stato egiziano ha dimostrato di non rispettare i diritti umani;

- il Consiglio comunale di Milano ha concesso la cittadinanza meneghina a Patrick Geroge Zaki;

il Consiglio comunale di Venezia si impegna a concedere la cittadinanza onoraria a Patrick George Zaki;

il Consiglio comunale di Venezia impegna il Sindaco e la Giunta a:

- esprimere solidarietà alle famiglie di Giulio Regeni e di Patrick George Zaki;

- chiedere a La Biennale di Venezia, visto anche il ruolo di vicepresidente del sindaco, di non ospitare l’Egitto all’interno delle sue esposizioni e manifestazioni, fino a una sua piena collaborazione con le Autorità italiane;

- sollecitare il Governo italiano e le Autorità preposte a intervenire e ad adoperarsi con maggiore impegno affinché possa essere fatta giustizia per Giulio Regeni assicurandone i responsabili alla giustizia e Patrick George Zaki possa tornare libero, senza escludere opportuni provvedimenti verso lo stato egiziano quali il richiamo del nostro ambasciatore dall’Egitto e la sospensione di accordi e attività commerciali verso un paese che non rispetta i diritti umani.

Paolo Ticozzi

Giuseppe Saccà
Monica Sambo
Alessandro Baglioni
Pier Paolo Baretta
Alberto Fantuzzo
Emanuele Rosteghin
Emanuela Zanatta
Gianfranco Bettin
Cecilia Tonon
Sara Visman
Giovanni Andrea Martini

 
Mozione in formato pdf
Torna indietro

Continuando a navigare questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra Cookie Policy