Mozione nr. d'ordine 374

Logo Partito Democratico   Paolo Ticozzi
Nr. d'ordine: 374
Data pubblicazione: 12-07-2022
Proponente: Paolo Ticozzi
Altri firmatari: Giuseppe Saccà, Alberto Fantuzzo, Emanuele Rosteghin, Emanuela Zanatta
Assemblea competente: Consiglio comunale
Oggetto: Mozione collegata alla PD 2022/1031 avente oggetto : "Bilancio di previsione per gli esercizi finanziari 2022-2024 - verifica degli equilibri generali di bilancio, assestamento generale e Stato di Attuazione dei Programmi (SAP) 2022. Documento Unico di Programmazione (DUP) 2023-2025" - il comune acquisisca l’ex Cinema Piave e valuti se dedicarlo alla danza
 

Premesso che:

il quartiere Piave si trova in una situazione complessa dal punto di vista della vivibilità causata prevalentemente dalla scena aperta di spaccio e consumo di sostanze stupefacenti, risse e furti e da una costante presenza di persone poco raccomandabili;

preso atto che:

  • all’interno del quartiere si trova l’ex cinema Piave, che costituisce a tutti gli effetti un buco nero urbano, essendo abbandonato da anni;
     
  • l’ex cinema Piave è stato messo all’asta per la prima volta nel 2019 e tutte le aste consecutive sono andate deserte, di cui l’ultima a gennaio 2022, palesando e sancendo il completo disinteresse da parte di operatori e imprenditori privati per l’acquisizione dell’ex cinema;

considerato inoltre che:

  • le aste andate a vuoto hanno portato il prezzo dell’ex cinema a dimezzarsi rispetto al valore stimato in 670 mila euro della perizia;
     
  • a seguito delle operazioni legate all’acquisizione di alcune aree legate al progetto del cosiddetto “Bosco dello Sport” prossimamente verrà a riformarsi un avanzo di bilancio di alcune decine di milioni di euro;

ritenuto che:

  • vada ulteriormente implementato l’impegno del Comune di Venezia per la rigenerazione urbana del quartiere Piave anche con interventi importanti che vadano oltre le inizaitive a spot;
     
  • un possibile uso dell’ex-cinema Piave potrebbe essere quello di dedicarlo alla danza, viste le tante scuole, associazioni, corsi ed eventi legati al ballo presenti nel territorio del comune che si occupano di: tango, flamenco, kizomba, biodanza, danza contemporanea, pizzica pizzica, danza jazz, hip hop, liscio e danze popolari per citarne alcune senza pretese di completezza;
     
  • questo uso potrebbe portare a una vivace frequentazione dell’area con un conseguente presidio del territorio e un influsso positivo per il quartiere e le associazioni e le scuole di danza che vi troverebbero spazio potrebbero diventare motori di iniziative pubbliche negli spazi del quartiere;

tutto ciò premesso e considerato si invita il sindaco e la giunta a:

  • aprire una trattativa al fine di acquisire l’ex cinema Piave per poi procedere alla sua acquisizione;
     
  • valutare se, dopo l’eventuale acquisizione, adattare gli spazi dell’ex-cinema al ballo consultando anche le esigenze delle associazioni e degli operatori che si occupano di danza e eventi a ballo.
Paolo Ticozzi

Giuseppe Saccà
Alberto Fantuzzo
Emanuele Rosteghin
Emanuela Zanatta

 
Mozione in formato pdf
15-07-2022
Invio a commissione consiliare

Inviata alla VII Commissione

Torna indietro

Continuando a navigare questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra Cookie Policy