Mozione nr. d'ordine 240

Logo Partito Democratico   Paolo Ticozzi
Nr. d'ordine: 240
Data pubblicazione: 20-07-2021
Proponente: Paolo Ticozzi
Altri firmatari: Monica Sambo, Alessandro Baglioni, Pier Paolo Baretta, Alberto Fantuzzo, Emanuele Rosteghin, Giuseppe Saccà, Emanuela Zanatta
Assemblea competente: Consiglio comunale
Oggetto: Mozione collegata alla proposta di deliberazione PD 1046 del 09.06.2021 avente oggetto: "Ratifica delibera di Giunta n.142 del 01 giugno 2021 ad oggetto: Bilancio di previsione per gli esercizi finanziari 2021-2023- Variazione ai sensi dell'art.175, comma 4, del D.Lgs 267/2000". Una visione complessiva di interventi per Parco Albanese.
 

Preso atto che:

  • con i suoi 33 ettari il Parco Alfredo Albanese, la cui realizzazione è terminata nel 1980, è uno dei maggiori parchi cittadini e si trova all’interno del contesto urbano di Mestre;
     
  • la progettazione del parco da parte della Società Laris di Milano (Cagnardi-Cattaneo-Gasca Queirazza-Marcarini) e dello Studio Costa-Gualdi di Roma lo ha caratterizzato per la presenza di numerosi servizi grazie ad aree specificamente attrezzate e dedicate ad attività sportive, ricreative e culturali;

considerato che:

  • la fortuna e l’assidua frequentazione del parco da parte della cittadinanza sono state dovute alla presenza di numerosi servizi e strutture tra cui: bar, piscina coperta e scoperta, campi da pallacanestro, pallavolo e pattinaggio, gioco delle bocce, centro civico con biblioteca, teatro, piazza, campi da calcetto e tennis, anfiteatro scoperto, roseto, area giochi per bambini, pattinodromo;
     
  • negli anni la frequentazione del parco Albanese è calata anche in relazione a dei fenomeni di spaccio e di scarsa sicurezza percepita;
     
  • la proposta di deliberazione PD 1046 del 09.06.2021 prevede la ratifica della delibera di Giunta n.142 del 01 giugno 2021 che va a stanziare un importo di 2.300.000 euro per la “riqualificazione strutture degradate del parco bissuola mestre”;

ritenuto che:

  • il parco Alfredo Albanese sia un parco urbano estremamente importante per la città e si debba valorizzarlo e lavorare per farne aumentare la frequentazione e in quest’ottica si possano aggiungere nuovi servizi e funzioni a quelle esistenti in linea di continuità con l’idea originaria del parco, attrezzando opportunamente aree del parco;
     
  • sia importante e quanto mai necessario provvedere in primis alla messa in sicurezza e alla riqualificazione delle strutture esistenti per preservare la fruizione dei servizi già previsti, ma dove possibile si possa procedere a adeguamenti e interventi per l’introduzione di ulteriori servizi e funzioni;
     
  • l’aggiunta di servizi nel parco ne aumenterebbe l’attrattività e la frequentazione e di conseguenza anche la sicurezza e la sua percezione, perché i luoghi vissuti sono e sono percepiti come più sicuri;
     
  • sia importante creare aree sportive che che vadano incontro agli sport la cui popolarità è recentemente aumentata in città, in alcuni casi anche per via della presenza di alcune comunità di cittadini di origine straniera;
     
  • sia importante il coinvolgimento dei cittadini, delle associazioni e delle società sportive nella cura e nella gestione degli spazi e dei beni pubblici;

tutto ciò premesso e considerato il consiglio comunale impegna il sindaco e la giunta a:
 

  • utilizzare i fondi prioritariamente per la messa in sicurezza dei manufatti che richiedano interventi urgenti, quali la messa in sicurezza:
     
    • la passerella sopra i campi sportivi, valutandone eventualmente anche l’abbattimento (che comporterebbe una riduzione di costi rispetto al ripristino che permetterebbe di fare ulteriori interventi nel parco) e nel caso l’inserimento di alberature al posto delle strutture, 
    • le strutture della polisportiva,
    • l’edificio “ristorarte” in piazzale Divisione Acqui;
       
  • utilizzare secondariamente i fondi per la preservazione della fruizione dei servizi esistenti e per realizzare in quest’occasione (per quanto possibile dal punto di vista economico) o in futuro in base alle disponibilità di fondi e di bilancio le seguenti opere che prevedano la riqualificazione degli spazi e l’aggiunta di servizi, funzioni alle strutture a nuove o esistenti aree o strutture:

    ARTE URBANA
     
    • riqualificare l’estetica del centro civico tramite un intervento di livello di arte urbana, possibilmente tramite un bando aperto ad artisti locali, nazionali e internazionali, e possibilmente inserendo questo intervento in un piano cittadino complessivo sull’arte urbana in città mirato dare alla terraferma la vocazione di galleria a cielo aperto creandone dei percorsi cittadini;
       
    • concedere autorizzazioni di lunga durata alle associazioni di writer per l’abbellimento con periodico rinnovamento delle opere e conseguente controllo dei muri dell’area delle “2C”, del cubo rimanente e degli edifici della polisportiva;


      NUOVI SERVIZI
       
    • realizzare una palestra di roccia con una parete artificiale per l’arrampicata possibilmente da ubicare presso la torre in cemento in piazzale Divisione Acqui od eventualmente in secondo luogo presso una delle pareti laterali del centro civico;
       
    • realizzare la predisposizione per delle postazioni atte alla pratica in sicurezza della danza verticale possibilmente da ubicare o presso le pareti laterali del centro civico o presso la torre in cemento in piazzale Divisione Acqui;
       
    • realizzare una predisposizione per lo svolgimento in sicurezza delle pratiche di discipline aeree, tra cui tessuti aerei, trapezio e altre, possibilmente utilizzando allo scopo le strutture di cemento armato presenti nell’area dove si trovavano i cosiddetti “cubi”;
       
    • realizzare un campo da badminton, possibilmente ubicandolo possibilmente nelle vicinanze del centro civico, senza cementificare aree verdi;
       
    • realizzare un campo da cricket possibilmente ubicandolo nell’area verde compresa tra il centro civico e le piscine, ove si ritrovano già abitualmente praticanti di questo sport;
       
    • realizzare una zona con una pavimentazione liscia deputata all’esercizio della break dance e di altre discipline che la richiedano (come ad esempio alcune discipline legate alla giocoleria), possibilmente nelle vicinanze del centro civico, senza cementificare aree verdi;
       
    • realizzare presso la piastra rossa, che si trova nelle vicinanze dell’area denominata delle “2C”, rampe e ostacoli per la pratica di skateboard, BMX e pattini, prediligendo l’utilizzo alle rampe di altre tipologie quelle in cemento che richiedono meno manutenzione e causano meno rumore;
       
    • creazione di orti sociali per progetti di inclusione sociale rivolti a persone con disabilità o in situazione di fragilità in aree diverse da quella già deputata agli orti urbani;
       
    • creazione di un campo da rugby;
       
    • installazione di un’area con tavolini per pic nic e piccole strutture coperte stabili ad uso della cittadinanza ad esempio per feste per bambini, possibilmente nell’area vicino ai giochi per bambini;
       
    • creazione di un percorso di minigolf, possibilmente nell’area dove c’erano i cubi, senza cementificare aree verdi;
       
    • segnalare le distanze lungo un percorso podistico ad anello all’interno del parco ad ogni chilometro o 500 metri al fine di agevolare i podisti;
       
    • inserire delle bacheche sulle colonne per l’illuminazione pubblica per le associazioni locali per diffondere messaggi ambientali e sociali;
       
    • piantumare delle alberature per ombreggiare almeno parzialmente i macchinari per fare ginnastica recentemente installati;


      RIPRISTINO E MANUTENZIONE SERVIZI ESISTENTI
       
    • ripristinare e manutentare il percorso vita presente nella zona del parco all’angolo tra via Rielta e via Casona;
       
    • ripristinare il pavimento della pista di pattinaggio di libero accesso nelle vicinanze dell’ingresso di via Rielta
       
    • ripristinare e mettere in sicurezza i campi sportivi di libero accesso presenti nelle vicinanze del bar del parco soprattutto per quanto concerne la pavimentazione;
       
    • manutenere l’area giochi e rinnovare i giochi per bambni esistenti;
       
    • manutenere i bagni pubblici vicini all’area giochi per bambini;

       
  • creare un forum per il parco formato da associazioni, società sportive, comitati e cittadini interessati e che vivono il parco Albanese a cui far partecipare la gestione e la cura del parco e il coordinamento di ciò che vi viene fatto.
Paolo Ticozzi

Monica Sambo
Alessandro Baglioni
Pier Paolo Baretta
Alberto Fantuzzo
Emanuele Rosteghin
Giuseppe Saccà
Emanuela Zanatta

 
Mozione in formato pdf
22-07-2021
Ritiro
Torna indietro

Continuando a navigare questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra Cookie Policy