Interrogazione nr. d'ordine 467

Logo Partito Democratico   Paolo Ticozzi
Nr. d'ordine: 467
Data pubblicazione: 19-11-2021
Data scadenza: 19-12-2021
Proponente: Paolo Ticozzi
Altri firmatari: Monica Sambo, Alessandro Baglioni, Alberto Fantuzzo, Emanuele Rosteghin, Giuseppe Saccà, Emanuela Zanatta
Referente: Assessore Laura Besio (dal 22-11-2021 Sindaco Luigi Brugnaro - dal 24-11-2021 Assessore Renato Boraso)
Tipo risposta richiesta: in Commissione
Assemblea competente: X Commissione
Oggetto: Più sicurezza stradale in via Rismondo e via del Rigo per i bambini delle scuole
Tipo di risposta richiesto: in Commissione
 

Premesso che:

  • nell’area compresa tra via Ca’ Rossa, via San Donà, largo Rotonda Giuseppe Garibaldi si trovano le seguenti scuole: la scuola elementare Enrico Toti, la scuola materna Angolo Azzurro, l'asilo nido comunale Pinocchio e il centro infanzia Il Germoglio;
     
  • sono già presenti dei divieti di transito per i non frontisti negli orari di ingresso e uscita degli studenti dagli istituti dalle 8 alle 8.25, dalle 12.30 alle 12.55 e dalle 16.10 alle 16.40 per l'accesso a via del Rigo e via Rismondo.

Considerato che:

  • il divieto di transito negli orari di entrata ed uscita dalle scuole non viene rispettato da alcuni automobilisti, tra cui anche alcuni genitori, che in particolare accedono in via Rismondo e in via del Rigo da via San Donà creando situazioni di pericolo per i giovani scolari;
     
  • nell’ambito del progetto “La mia Scuola va in classe A” a gennaio 2020 sono state pubblicate le risposte di 92 genitori ai questionari di mobilità a.s.2019-20 per la scuola primaria Toti ( https://veneziainclassea.eu/sites/default/files/2020-01/Questionario%20Toti%20e%20grafici%20risposte.pdf ) in cui quasi la metà dei partecipanti ha risposto che vorrebbe meno traffico intorno alla scuola, oltre la metà considera la viabilità e la sicurezza nel percorso casa-scuola non adeguata (21,7 %) o discreta(32,6%) e meno della metà buona (38%) o ottima (7,6%), inoltre nelle risposte aperte in cui si chiedevano criticità e segnalazioni molti genitori hanno lamentato l’accesso di automobili nonostante i divieti, i parcheggi selvaggi e i mancati controlli sui divieti e presenza di polizia locale in loco;

tutto ciò premesso e considerato si interrogano il sindaco e gli assessori competenti per sapere:

  • se intendono attivarsi per garantire una maggiore sicurezza stradale dell’area interessata;
     
  • se intendono organizzare dei presidi quotidiani e/o rafforzare quelli già presenti (grazie alla polizia locale o in collaborazione a volontari di associazioni come ad esempio l'Auser) al fine che i divieti d'accesso di via Rismondo venga rispettato;
     
  • se intendono installare, ed eventualmente con che tempi, delle telecamere agli ingressi di via Rismondo e via del Rigo al fine di multare chi vi transita negli orari del divieto senza averne diritto;
     
  • se e come intendono lavorare per aumentare la sicurezza stradale di pedoni e biciclette ed in particolare degli alunni delle scuole circostanti;
     
  • se in tal senso intendono valutare la possibilità di inserire un divieto d'accesso eccetto frontisti e autorizzati per automobili e motocicli, da largo rotonda Giuseppe Garibaldi verso via Rismondo senza limitazioni orarie;
     
  • se si intende valutare la possibilità di rendere a senso unico il tratto di via Rismondo compreso tra via del Rigo e l’incrocio con via Guido Negri in direzione di percorrenza da via del Rigo a verso l’incrocio con via Guido Negri;
     
  • se si intende valutare la possibilità di un cambio di materiale della superficie stradale all’incrocio tra via del Rigo e via Rismondo soprelevandolo e creando in tal modo una sorta di piazzetta che obblighi a rallentare e dissuada dal parcheggiare fuori dagli spazi consentiti;
     
  • se si intende inserire degli elementi di rallentamento del traffico quali ad esempio dissuasori di velocità;
     
  • se si intenda effettuare un'adeguata campagna comunicativa a riguardo verso i cittadini residenti della zona e le famiglie degli allievi e il personale delle scuole delle vicinanze;
     
  • se si voglia attuare una sensibilizzazione mirata delle famiglie che passi anche tramite interventi di educazione stradale ai bambini delle scuole; tali interventi potrebbero anche coinvolgere le classi delle scuole facendole colorare gli arredi urbani già presenti o eventualmente quelli che potrebbero essere inseriti ad hoc.
Paolo Ticozzi

Monica Sambo
Alessandro Baglioni
Alberto Fantuzzo
Emanuele Rosteghin
Giuseppe Saccà
Emanuela Zanatta

 
Interrogazione in formato pdf
24-11-2021
Delega
22-11-2021
Dichiarazione di non competenza
Torna indietro

Continuando a navigare questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra Cookie Policy