Ordine del Giorno nr. d'ordine 40

Consiglio comunale - Seduta del 21-04-2022
Nr. d'ordine: 40
Data pubblicazione: 22-04-2022
Assemblea competente: Consiglio comunale
Data seduta: 21-04-2022
Atti di riferimento: Mozione nr. d'ordine 332
Oggetto: Mozione collegata alla Proposta di Deliberazione n.2022/1015 Accordo di Programma per la realizzazione del complesso polifunzionale dedicato allo sport professionistico ed amatoriale, all’educazione, alla salute e all’intrattenimento, denominato “Bosco dello sport” a Tessera, in variante agli strumenti urbanistici comunali. Indirizzi di mandato per il Sindaco anche ai fini della partecipazione alle conferenze di servizi.

Il Consiglio comunale

Premesso che

Come indicato nel Libro Bianco dello Sport dell'Unione Europea "Lo sport contribuisce in modo significativo alla coesione economica e sociale e a una società più integrata.

Tutti i componenti della società dovrebbero avere accesso allo sport: occorre pertanto tener conto delle esigenze specifiche e della situazione dei gruppi meno rappresentati, nonché del ruolo particolare che lo sport può avere per i giovani, le persone con disabilità e quanti provengono da contesti sfavoriti.

"Il Bosco dello Sport, riconosciuto in sede di pre-istruttoria centrale è il progetto “bandiera” della Città metropolitana di Venezia quale fattore di primaria inclusione sociale, poiché centro di aggregazione e rilancio socio economico per l’intera Città metropolitana di Venezia (considerata anche la posizione e la facilità di collegamenti anche a lunga distanza) nonché area a rilevanza nazionale per lo sport professionistico, per eventi ludico-culturali di ampio coinvolgimento e portata e la ricerca scientifica nei settori dello sport e del benessere psico-fisico.

Venezia, in particolare, ed in coerenza con le tempistiche di realizzazione del PNRR, sarà al centro dell’asse olimpico Milano-Cortina 2026.Attorno al tale progetto centrale sono stati elaborati numerosi interventi complementari da parte di 27 comuni metropolitani in connessione necessaria relativamente al tema aggregativo- sportivo, creando un’imprescindibile sinergia complessiva dell’intero programma, che coinvolge oltre 600.000 dei complessivi 850.000 abitanti metropolitani.

Preso atto che

l’inserimento nella missione PNRR “Piani integrati urbani” garantisce, in totale adesione alle linee-guida euro-unitarie, oggetto di applicazione nazionale, il più ampio spettro di analisi valutative, a partire proprio da quelle di conservazione ambientale (il progetto sarà sotto posto a VIA) oltre che essere corredato dalla relazione finalizzata a garantire il rispetto dei principi del DNSH, con piena sovrapposizione, quindi, tra obiettivi UNESCO, criteri europei e finalità di cui all’art. 21 del D.L: n. 152/2021.Il progetto, inoltre, interviene in modo significativo nel rispondere ad ulteriori aspetti all’attenzione dell’UNESCO, collegati alla perdita di residenti e al sovraffollamento turistico, in quanto consente e favorisce la diversificazione dell’offerta ricreativa, la modifica dei tradizionali flussi di movimento connessi all’over-tourism e soprattutto, secondo le finalità anche della norma sui piani integrati urbani, si inserisce a pieno titolo nelle misure di miglioramento della qualità della vita degli abitanti attraverso l’offerta di spazi aggregativi di inclusione sociale, attrattive per fasce giovanili e di studenti quali possibili nuova popolazione stabile della città, anche storica, realizzando un progetto che è fortemente attrattivo rispetto ai giovani provenienti dal resto del mondo, in particolar modo dall’Europa.

Considerato che

la portata strategica, sia per l'ampiezza di effetti attesi rispetto all'ambito territoriale di riferimento, sia per capacità di incidenza sulle prospettive di sviluppo delle attività direttamente o indirettamente connesse all'intervento, nei diversi settori coinvolti, a partire dalla pratica sportiva, fino alle potenzialità per grandi eventi culturali, di spettacolo e di aggregazione sociale, richiede un attento monitoraggio sia sul piano tecnico amministrativo che su quello istituzionale della rappresentanza civica;analogamente, la strutturazione del programma finanziario, a partire dalla certezza costituita dagli oltre 92 milioni di euro che verranno assegnati a valere sulla sopra descritta idonea misura del PNRR, sarà oggetto di provvedimenti all'attenzione del Consiglio a diversi livelli di competenza;

Considerato inoltre che

tutti gli interventi previsti nel bosco dello sport saranno oggetto di procedura di valutazione ambientale, a partire dagli opportuni screening, oltre che dalle prevedibili attività di monitoraggio nel tempo, con diretto ed immediato coinvolgimento delle Amministrazioni con competenze ambientali già dal principio delle procedure d’intervento, posto che è già stata avviato il procedimento per l’accordo di programma ex art. 34 del TUEL e, a breve, dovrà essere indetta la prima conferenza di servizi tra amministrazioni ex art. 7 della L.R. Veneto n. 11/2004;

 

impegna il Sindaco e la Giunta di:

  • mantenere come parametri di riferimento e di “best practice” i principi DNSH (non arrecare danno significativo) anche per gli interventi finanziati interamente dal Comune di Venezia, fin d'ora comunque cogenti con riferimento alle attività finanziate integralmente o parzialmente dal PNRR;
  • a coinvolgere anche soggetti privati e/o istituzioni terze per il completamento funzionale del Bosco dello Sport, in particolare relativamente alla parte di Educational, Health e degli impianti natatori, nonché per tutte le partnership pubblico-private che potrebbero realizzarsi con lo scopo della piena funzionalità del programma complessivo
  • ad avviare quanto prima l’interlocuzione con CAV, SAVE,RFI e ACTV per la progettazione esecutiva degli interventi di mobilità che non sono direttamente ricompresi nel progetto “Bosco dello Sport”, al fine di sviluppare un necessario studio viabilistico, per la migliore gestione del traffico veicolare del centro di Tessera, gli adeguamenti e migliorie previste per la messa in sicurezza dell'abitato e che la nuova viabilità verso lo stadio sia realizzata sviluppando opportunamente le previsioni ottimali di trasporto pubblico, con una nuova politica tariffaria ed una maggiore frequenza oraria, concordando la possibilità per gli utenti di munirsi di biglietto unico per l’uso dei diversi mezzi di trasporto.
  • permettere la separazione dei flussi viabilistici e garantire un trasporto pubblico acqueo adeguato dal centro storico e isole;
  • a proseguire la progettazione relativa a bandi europei, nazionali e regionali, in particolare legati al PNRR, progettazione che ad oggi, tra bandi già finanziati e bandi in attesa di esito, ha superato la cifra complessiva di oltre 940 milioni di euro, intervenendo su diversi ambiti, tra cui mobilità sostenibile, recupero di edifici, riqualificazione energetica di abitazioni di edilizia pubblica, riforestazione, rigenerazione urbana, etc...
  • aggiornare periodicamente il Consiglio Comunale, anche tramite le competenti Commissioni Consiliari, dello stato di avanzamento del progetto “Bosco dello Sport” con riferimento agli aspetti progettuali, realizzativi e finanziari e nell'ambito delle competenze proprie.

 

Ordine del Giorno in formato pdf

Seduta del: 21-04-2022 ore 10:00
Tipo votazione: votazione in prima convocazione
Nr. legale: 16
Presenti: 32
Votanti: 26
Maggioranza: 14
Esito: approvato

Sindaco
1 Luigi Brugnaro assente
Consiglieri comunali
#Luigi Brugnaro Sindaco
2 Barbara Casarin favorevole
3 Paolino D'Anna favorevole
4 Ermelinda Damiano favorevole
5 Alessio De Rossi favorevole
6 Enrico Gavagnin favorevole
7 Emmanuele Muresu favorevole
8 Giorgia Pea assente
9 Silvia Peruzzo Meggetto favorevole
10 Aldo Reato favorevole
11 Francesca Rogliani favorevole
12 Paolo Romor favorevole
13 Alessandro Scarpa favorevole
14 Matteo Senno favorevole
15 Chiara Visentin favorevole
#Partito Democratico
16 Alessandro Baglioni n.p. al voto
17 Alberto Fantuzzo n.p. al voto
18 Emanuele Rosteghin assente
19 Giuseppe Saccà n.p. al voto
20 Monica Sambo n.p. al voto
21 Paolo Ticozzi n.p. al voto
22 Emanuela Zanatta n.p. al voto
#Lega Salvini - Liga Veneta
23 Alex Bazzaro favorevole
24 Riccardo Brunello favorevole
25 Nicola Gervasutti assente
26 Giovanni Giusto favorevole
27 Paolo Tagliapietra favorevole
#Fratelli d'Italia
28 Maika Canton favorevole
29 Francesco Zingarlini favorevole
#Verde Progressista
30 Gianfranco Bettin contrario
31 Gianluca Trabucco contrario
#Forza Italia
32 Deborah Onisto favorevole
#Movimento 5 Stelle
33 Sara Visman contrario
#Partito Dei Veneti
34 Stefano Zecchi assente
#Terra e Acqua 2020
35 Marco Gasparinetti contrario
#Tutta la Città Insieme
36 Giovanni Andrea Martini contrario
#Venezia è Tua
37 Cecilia Tonon contrario

Continuando a navigare questo sito acconsenti all'utilizzo dei cookie sul browser come descritto nella nostra Cookie Policy